100% MADE IN ITALY - SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 48€

I segreti della calza a compressione per lo sport.

Posted on March 22 2017

I benefici nell’utilizzo delle calze a compressione graduata nello sport sono una scoperta recente. Negli ultimi dieci anni, infatti, è stato constatato che gli sportivi che indossano questo indumento, in particolare calciatori e runner, hanno notevoli benefici in termini di prestazioni e recupero fisico post-attività. Ma come agiscono le calze a compressione graduata sul fisico di uno sportivo? In sostanza la struttura del tessuto garantisce una differente pressione sulla gamba, attivando una sorta di massaggio, che favorisce così una migliore circolazione sanguinea, una maggiore ossigenazione, una postura adeguata ed un veloce recupero muscolare.   

Le caratteristiche delle calze a compressione graduata.

Il tessuto di cui sono composte queste speciali calze è in grado di comprimere i muscoli in modo differente. La pressione varia infatti tra caviglia e polpaccio grazie alla tensione differente in ciascun punto. La compressione agisce come una sorta di massaggio sulla pelle ed in profondità sui muscoli favorendo la circolazione del sangue ed una maggiore ossigenazione dei tessuti. La compressione viene misurata in mmHG, cioè millimetri di mercurio,ed è più alta nella zona della caviglia per poi calare gradualmente sul polpaccio e ancora di più sulla coscia.
Normalmente i valori partono da 18/20 mmHG  per poi aumentare a seconda del lavoro che devono svolgere (preventivo o terapeutico). La pressione deve essere maggiore sulla caviglia per garantire un corretto afflusso di sangue dal basso verso l’alto. Un’altra caratteristica, oltre alla totale assenza di cuciture, è il tallone rafforzato che garantisce la corretta vestibilità e la corretta posizione della caviglia. Per quanto riguarda la composizione del tessuto, essa varia a seconda dei produttori, ma in linea di massima si compone di nylon, lycra, elastan e poliammide. 
Benefici della calza a compressione graduale per il running e lo sport 
Questi indumenti sono stati ideati principalmente per gli sportivi, ma anche per coloro che soffrono di problemi circolatori oppure donne in gravidanza. Se da una parte le calze a compressione garantiscono una migliore circolazione ed ossigenazione del sangue,  dall’altra sono in grado di alleviare affaticamento e pesantezza muscolare tipica del post-allenamento, ma anche di prevenire e curare gonfiori e formicolii tipici della cattiva circolazione. I runner e gli sportivi in generale sanno che queste calze, effettuando un’azione massaggiante, consento di rendere più facile e meno faticosa l’attività sportiva e dunque di migliorare le prestazioni e allungare i tempi di attività. La compressione esercitata sulla caviglia consente inoltre un notevole miglioramento della postura dell’atleta. Il muscolo, rimanendo compatto e riscaldato, si affatica in maniera minore garantendo allo sportivo minori rischi di infortunio, gonfiore e stanchezza. Se i muscoli non ricevono un'adeguata ossigenazione, infatti, producono più acido lattico in grado di provocare dolore. Le calze a compressione scongiurano questo inconveniente, i tempi di recupero si accorciano e la muscolatura effettua il defaticamento in minor tempo.

Come scegliere ed indossare le calze compressione

Le calze a compressione graduata per lo sport, per essere realmente efficaci, devono essere indossate senza che si formino pieghe dalla punta del piede alla coscia. Il tessuto deve aderire infatti in maniera perfetta alla pelle per garantirne i benefici. Indossarle non è però facile, vista la poca elasticità del tessuto. E’ dunque opportuno inserire un braccio nella calza per garantire una migliore apertura e aiutarsi con un calzascarpe per avvolgere bene la pianta del piede.

In commercio esistono modelli sia per uomo sia per donna, con prezzi che oscillano tra 20 e 50 euro a seconda della marca e del modello. Sono indicate in qualsiasi età, ma occorre fare attenzione alle controindicazioni. Se si soffre di malattie particolari alle arterie o alle vene delle gambe,  di dermatosi, piaghe o ulcere non è infatti consigliato il loro utilizzo. E' preferibile farsi consigliare dal medico di famiglia per capire come comportarsi.

Come mantenere efficiente la calza a compressione graduale per il running ed il defaticamento

Questo indumento ha una durata di circa 12  mesi. Con l’uso frequente ed i continui lavaggi la compressione del tessuto tende infatti a diminuire e dunque anche l’efficacia è minore. Per garantire una lunga vita alle calze occorre evitare la lavatrice e preferire il lavaggio a mano con acqua a 30 gradi. Utilizzare sapone neutro e lasciare asciugare senza aver strizzato il tessuto, al fine di non rovinare le fibre interne. Ricordatevi di tenere curate le unghie dei piedi per evitare di rovinare il tessuto."

Recent Posts

Like us on Facebook

Join our Mailing List

Sign up to receive our daily email and get 50% off your first purchase.